Hosting gratuito e dominio gratis offerti da HostingGratis.it

aversa francescana

sito di ispirazione francescana

(1299-1309) Pietro I de Turrite "Il Fortunato"

Si sa che Pietro I era già Vescovo di Anagni e che nel 1299 fosse trasferito, dal Papa Bonifacio VIII, alla sede di Aversa.
Non si conosce, però, la sua origine e fa meraviglia che era andato in disuso il diritto, concesso ai Capitolari, di eleggersi il proprio Vescovo.
Dovettero certamente avverarsi delle novità, per cui il Pontefice fu costretto a sospendere tale facoltà: non si dimentichi linfluenza che sfociava in una imposizione del re del tempo, Filippo IV di Francia.
Fatto è che nel decreto di trasferimento di Pietro I si annota, con una voluta insistenza, che la Diocesi di Aversa è direttamente soggetta alla S. Sede
Si valse, Pietro I, dell'opera del suo predecessore, in particolare per quanto riguardavano donazioni e conferma di privilegi.
Difatti, oltre il possesso del lago di Patria, a Pietro I furono fatte altre elargizioni, come la riscossione di alcune decime.
Alla Diocesi fu poi aggregato il comune di Grumo (1306), mentre, nel 1308, divenne proprietà della Diocesi aversana anche un castello nei tenimento di Caiazzo.
Ad onor del vero, il Vescovo, superando difficoltà, riuscì ad operare nell'interesse della Diocesi aversana, registrando la storia, a suo favore, una fondazione che alcuni individuano nel monastero Montevergine di Aversa, mentre altri in una grancia, dall'origine francese, che vuoi dire granaio per il popolo.
Probabilmente, al sorgere, la fondazione doveva essere una granaio, poi divenuto un Monastero ed affidato ai monaci benedettini, seguaci di S. Guglielmo (fondatore dell Abazia di Montevergine).
Per l'origine di quest'opera non cè una data esatta: chi propende per il 1301 e chi per il 1343.
Il monastero, soppresso nel 1807 dallo Stato, divenne una filiale del grande Ospedale Psichiatrico Maddalena, adibita a sezione femminile.
Del fortunato Pietro I si sa la data della sua morte, il 1309, e con tutta sicurezza si può asserire di essere stato sepolto nel cimitero della Cattedrale.

 Torna all'elenco dei vescovi 

Realizzato da Ciro Stabile 

No Copyright 2014 Sito web: www.aversafrancescana.it

Si autorizza alla pubblica diffusione